Atelier International

Atelier International

Atelier International deve il suo nome alla vasta selezione di vini provenienti da numerosi Paesi europei, in particolare la Francia con i loro vini più rappresentativi passando dalla Borgogna alla Loira e senza tralasciare Bordeaux; la Germania ben rappresentata dai sui famosi Riesling, alcuni anche premiati di recente da importanti guide, ma anche da Paesi geograficamente lontani che hanno saputo raccogliere l’eredità vinicola europea, come Cile e Nuova Zelanda. Un’opportunità per scoprire o riscoprire vini di qualità, approfondire le proprie conoscenze e trarre profitto da un contatto non mediato tra produttori e winelovers.

Ma per questa edizione abbiamo anche in serbo qualche cosa di speciale. Verrà infatti presentato presso il nostro Atelier International, una selezione di vini prodotti nell’area un tempo appartenente all’Impero austro-ungarico, un Stato multietnico che sino al 1918 riuniva sotto un unico sovrano l’Impero d’Austria e il Regno di Ungheria con le relative dipendenze. Queste terre, famose nel mondo per i loro vini (soprattutto i bianchi, basti citare il Tokaj), sono oggi ripartite tra Italia (Südtirol e Trentino), Slovenia (Carniola), Croazia, Bosnia-Herzegovina, Repubblica Ceca (Boemia e Moravia), Slovacchia, Romania (Transilvania, Bucovina, Banato), Serbia (Vojvodina) Ucraina (Galizia) e Polonia (Slesia, Galizia), ma conservano legami culturali mitteleuropei profondi, che spaziano dalla filosofia di Wittgenstein alla musica di Schönberg, dalla prosa di Svevo e Kafka alla poesia di Rilke. Perché dunque non imparare a conoscere meglio anche la ricca produzione vinicola di questo antico territorio ?

Potete visualizzare tutte i produttori ed i vini presenti nella pagina Atelier International.