Terminiamo il nostro tour virtuale dei vini imperdibili, delle aziende che animeranno il Grand Atelier del Wine Tasting Varese.

Sicilia

Nella regione Campania la prima azienda che incontriamo è la Cantina Riccio, azienda nuova nel panorama irpino e assolutamente da provare è il suo Taurasi 2012. Una delle aziende fiore all’occhiello del Wine Tasting Varese è sicuramente la Quintodecimo, l’azienda di Luigi Moio e Laura di Marzio, da evidenziare l’assaggio del Fiano di Avellino Exultet targato 2010 e l’Aglianico Terra D’Eclano 2009. E se volete continuare in tema Aglianico, da non perdere sono il Terra del Varo 2011 ed il Taurasi La Loggia del Cavaliere 2009 della Tenuta Cavalier Pepe.

La regione Basilicata è ben rappresentata da Cantine del Notaio, dove potrete assaggiare due fantastiche espressioni di Aglianico del Vulture come L’Atto 2013 ed Il Sigillo 2010. Sempre parlando di Aglianico ci spostiamo dall’azienda Elena Fucci, con il suo ottimo Titolo nella bellissima versione 2013.

Ci spostiamo in Puglia e facciamo visita da Gianfranco Fino dove dobbiamo assolutamente assaggiare l’ultima annata del loro Es, fantastica espressione del vitigno Primitivo e la sua naturale declinazione dolce chiamato appunto Es più Sole. Altra azienda pugliese è la Michele Calò e figli. Da provare il bianco, il rosato ed il rosso che portano la firma Mjère, così come è imperdibile il Primiter 2013.

L’ampia formazione della Sicilia parte con l’azienda Benanti, azienda che metterà in degustazione i suoi Etna, bianco e rosso, ma soprattutto due rossi di punta come Rovittello e Serra della Contessa, entrambi targati 2011. Restiamo in tema Etna con il Lavico 2012 proposta dall’azienda Duca di Salaparuta. Quest’ultima proporrà anche altri due vini imperdibili come il Duca Enrico 2009, considerato tra i migliori vini regionali e non solo, così come il Donna Franca al top dei Marsala. Quando si parla di Etna non si può non prendere in considerazione altri due grandi aziende come la Passopisciaro, cantina di proprietà di Franchetti di Trinoro. Di quest’ultima non dovete perdervi il Passobianco ed il Passorosso. Altra azienda di rilievo a conferma della crescita qualitativa del territorio etneo è la Terrazze dell’Etna, dove potrete assaggiare il Carusu 2012 ed il Cirneco 2010, ottime espressioni del Nerello Mascalese. Chiudiamo il giro siciliano e facciamo visita da Miceli, al loro tavolo dovete annotarvi di assaggiare l’Yrmn un bianco secco da uve Zibibbo, lo Smodato 2012 da uve Syrah ed il Nun, ottima versione del Passito di Pantelleria.

Chiudiamo il tour del Grand Atelier con le due aziende in rappresentanza della Sardegna. La prima cantina è Mesa, dove vanno assaggiate due ottime versioni di Carignano del Sulcis come il Buio Buio 2013 ed il Gavino 2011.
Seconda cantina sarda è la Su’Entu, da segnare assolutamente sul taccuino di degustazione il Bovale Marmilla 2014 ed il Cannonau 2014.

Abbiamo terminato il nostro tour in giro per lo stivale e crediamo di avervi messo a disposizione un menù di assoluto rispetto e non ci resta che augurarvi buon divertimento. Ci vediamo domenica!